Il segno architettonico distintivo di questo spazio interno domina la scena, diventa il fulcro del branding e del concept generale, influenzando il naming stesso. Ogni singolo elemento scelto ed esposto ruota su questo perno senza voler eccellere e formando semplicemente lo sfondo di scena. Uno e un solo oggetto decide di non stare al gioco, di dare ‘luce’ a sé stesso, di essere anti conformista. Decide di illuminare ciò che non è stato pensato per essere illuminato.
Ma d’altronde chi di noi stessi non esce dal coro a volte ?

Filippo Solazzo – Art Director
Jaime Guisado – Branding
Marco Noventa – Visual